Ray Ban New Wayfarer Tortoise Green

Peter Boyle, robusto caratterista, riesce a trovare il modo di dare sottigliezza e umorismo alla caratterizzazione forse più difficile, quella del mostro di Frankenstein, già ridotto a inerte caricatura in così tanti film da rendere difficile immaginare una nuova dimensione della parodia. Eppure, Boyle ci riesce, dando calore e umanità al mostro e rendendolo motivo di ilarità senza ridurlo a zimbello. Ma anche gli attori dei ruoli minori sono azzeccati.

Chaplin volle strafare e il messaggio che dettò risultò magniloquente e retorico. Naturalmente il film funziona, ma soprattutto come storia comica. Chaplin parlava per la prima volta in un film, e usò questa possibilità al meglio (imitò perfettamente la voce di Hitler, per esempio).

Ma forse è meglio lasciare a Davoli stesso la descrizione della genesi di uno dei più incredibili sodalizi della nostra settima arte degli anni Sessanta/Settanta: Per me, il cinema era Charlot, Stanlio e Ollio, Totò. E io andavo a vederli con gli amici. Poi un giorno, Pier Paolo mi ha chiesto se volevo fare un film con lui.

Léa Seydoux ha una innata eleganza, innocente e molto sofisticata, che la rende simile alle sue attrici preferite, emblema del cinema francese: Fanny Ardant, Isabelle Huppert, Anna Karina. Nata a Passy, Parigi il 1 luglio 1985, ma cresciuta tra Senegal e Francia, nel quartiere parigino di St. Germain trascorre l’adolescenza a stretto contatto con l’arte: da una parte sua madre, attrice, suo nonno e il suo prozio, entrambi produttori cinematografici, dall’altra gli amici del padre che frequentano con regolarità casa Seydoux Lou Reed, Mick Jagger e la fotografa Nan Goldin, per citarne alcuni.

MONTECATINI. Un viaggio ultrasensoriale attraverso i 120 anni della funicolare di Montecatini. Un tragitto come quel avanti e indietro che Gigio e Gigia, le due vetture dell’impianto di risalita, fanno dal 1989 ma che porterà gli ospiti in giro per il mondo grazie alle nuove tecnologie.

Bad Guy parlava di un ragazzo cattivo, Primavera, estate. Delle stagioni della vita, Ferro 3 di un ragazzo che utilizza il Golf per comunicare. Time, di conseguenza, narra del Tempo. Gli alberi possono infatti far ripartire il ciclo dell lì dove il deserto ha preso il sopravvento, portando con sé altre specie vegetali. Acqua e cibo più puliti aiutano ad avere una vita più sana. L di ricerca web, che rende trasparente le proprie procedure pubblicando le ricevute dei propri progressi, ha raggiunto a novembre del 2014 il finanziamento di un milione di alberi, e in quella occasione ha annunciato di voler piantare un miliardo di alberi entro il 2020.

Leave a comment