Ray Ban Junior Aviator Gold

Già l’idea di unire fisicamente per 9/10 di film i due bravissimi Damon e Kinnear (sublime!) è da Oscar, ma la varietà delle situazioni e la verve del film sono da premiare col massimo dei voti. La zona commedia è presidiata da schegge slapstick che vertono sulle grottesche esperienze condivise dai due gemelli. Si ride grasso, di gusto e alcuni momenti sono davvero irresistibili (come le acrobazie sportive o le pirotecniche evoluzioni sessual sentimentali del tombeur de femme della coppia).

I due s’innamorano. Will finisce Romeo and Juliet. un trionfo, propiziato dalla regina Elisabetta (J. Fergus, sconvolto dall’accaduto, non crede alla versione ufficiale e prende ad indagare sulla morte dell’amico. Al suo fianco ha Rachel, la vedova. Continua.

Realizza un film all’americana, con un ottimo cast di attori, scoprendo lati nascosti della capitale, indagando negli angoli bui della storia. E se come regista firma la sua opera più compiuta, come attore non azzecca un film: lo troviamo nel confuso SoloMetro (2006) di Marco Cucurnia, nel demenziale 2061 Un anno eccezionale (2007) di Carlo Vanzina e ne Il sangue dei vinti (2008) di Michele Soavi. Ritrova il gusto con i film successivi, con la misurata interpretazione de L’ultimo padrino (2007) e in Piano, solo (2007) ma anche in Aldo Moro Il presidente (2008) e nel piccolo gioiello Focaccia Blues (2009) di Nico Cirasola.

Misteriosamente, infatti, James compie dei notevoli progressi. La mamma ne è entusiasta, ma Belle comincia a pensare che sia posseduto da un’entità malevola. Continua. Attore altissimo (1,96 cm) e citatissimo sul grande schermo, ha recitato in più di trecento film, spesso nella parte del cattivo, ruolo che lo ha reso famoso in tutto il mondo.Figlio di Geoffrey Trollope Lee, un ufficiale dell’esercito britannico e della modella italiana Estelle Marie Carandini, nipote di un politico emigrato in Australia, Christopher Lee si trasferisce prestissimo in Svizzera assieme alla madre.Il divorzio dei genitori provoca un duro colpo all’interno della famiglia che rimane con poco denaro a disposizione per la sua formazione. Malgrado le difficoltà economiche, riesce a studiare alla Miss Fisher’s Academy a Wengen, dove si avvicina al mondo del teatro (recita infatti nel ruolo del cattivo “Rumpelstiltskin” ideato dai fratelli Grimm).Qualche tempo dopo ritorna a Londra assieme alla madre, desiderosa di risposarsi con il banchiere Harcourt ‘Ingle’ Rose. Dopo il matrimonio Lee si iscrive al Wellington College, dove vince una borsa di studio.

Leave a comment