Ray Ban Frames Glasses

Subito dopo, l’attrice fa la gavetta in altri film, con ruoli senza spessore: Alba rossa (1984) di John Milius e The Wild Life (1984) di Art Linson.La svolta nella carriera della Thompson arriva nel 1985, quando ottiene il ruolo di Lorraine Baines McFly, la madre del personaggio Marty McFly (Michael J. Fox) nella trilogia di Robert Zemeckis Ritorno al futuro, uno dei più grandi cult della storia del cinema. Viaggiando indietro nel tempo, il giovane protagonista del film rischia di compromettere la sua stessa esistenza, facendo innamorare di sé la sua futura madre.

Una cifra che Battelli, fedelissimo di Luigi Di Maio, gestirà dopo essere stato nominato tesoriere del gruppo M5S alla Camera dal capogruppo Giulia Grillo. Battelli è noto anche per essere il chitarrista dei Red Lips e, in quanto musicista, ha sostenuto la battaglia lanciata dal rapper Fedez, contro “il monopolio della Siae” e a favore della sua abolizione. Il deputato rocker, interpellato dal Corriere della Sera, precisa “che la questione rimborsi è del tutto slegata dalle mie nuove responsabilità: sono due ambiti diversi e saranno sottoposti a controlli molto rigidi da due strutture diverse”.

Si può dire che l’impresa sia andata a buon fine anche se, come accade spesso nel passaggio dalla pagina allo schermo, i lettori troveranno numerosi e, almeno in un caso, sostanziali mutamenti. Questa volta però ci verranno risparmiati anatemi e vade retro considerato che il tema non è più il rapporto con la fede cattolica e con coloro che la professano e diffondono ma si apre a prospettive di indubbia e pregnante attualità. Perché lo scienziato Bertrand Zobrist innesca il suo percorso distruttivo a partire da un dato reale: la crescita esponenziale della popolazione mondiale con i conseguenti e devastanti riflessi sul futuro della vita sul nostro pianeta.

Tanta gente, vuol dire anche tanta gente assetata. Sembrerà assurdo, ma è quasi impossibile fare una coda per prendere una birra, l’attesa è quasi sempre azzerata dalla miriade di stand fissi e mobili. Perché se la birra non te la vai a cercare, sarà lei a trovarti.

Russell Brand è uno degli astri nascenti della televisione britannica che si è messo in luce per la sua verve e per la capacità di saper far ridere il pubblico da casa improvvisando e cogliendo il lato comico in qualsiasi cosa. un po’ come la nostra Gialappa’s Band, con l’unica differenza che la cattiveria e la sagacia dei tre conduttori è racchiusa, in questo caso, in un unico corpo, che è quello non troppo sexy di Brand. Balzato alla cronaca come conduttore di un talk show basato sui fatti del Grande Fratello britannico, si presta ogni tanto al cinema (anche americano) con piccoli ruoli.

Leave a comment