Can Adults Wear Ray Ban Jr

Attraverso il racconto e le canzoni di Vasco e un ricco materiale di repertorio, il film ci regala un intimo e inedito ritratto dell’unica vera rockstar italiana. Per citare una canzone di Vasco Rossi, si potrebbe definire questo film, come un “rock’n’roll show” della sua vita, dei suoi momenti, dei suoi concerti, della sua aria da rock star, venuta dalla provincia e che ha fatto il pieno in tutti gli stadi e palazzetti d’Italia, che ha fatto innamorare intere generazioni a suon di note e poesie. Continua.

Cerca un cinemaDurante un’afosa serata dell’estate 1976, un tragico terremoto causa la morte di 240.000 cinesi. A Tangshan una famiglia viene spezzata in due. Il padre muore sotto le macerie e la madre è costretta a fare una scelta tragica: chi salvare tra i due figlioletti piccoli? Deciderà per il figlio, portandosi il peso di questa inaccettabile preferenza per tutta la vita.

I toni del deserto sono poi protagonisti della capsule Dockers 30th Anniversary realizzata per celebrare i trent’anni del brand. Il Khaki pant ha rivoluzionato totalmente l’abbigliamento maschile grazie ad un capo che non era un jeans, ma nemmeno un pantalone formale. Era un casual pant.

Anderson Pompei. Torna al cinema nel 2016 nell’adattamento in chiave contemporanea del romanzo di Mary Shelley Frankenstein, diretto da Bernard Rose. Oggi ha cambiato decisamente look e si confronta con pubblico e critica con una recitazione perfettamente controllata, dove a dispetto di un viso algido e immobile, è palese che il fuoco le bruci dentro più che mai.

Chi riesce a offuscare un belloccio come Riccardo Scamarcio si merita tanto di cappello, specialmente se si tratta di quel talento galvanizzante di Mr. “Mio fratello è figlio unico”.Grintoso, accattivante e con un carisma da sfrontato anti divo, l’attore è la maggiore promessa che il panorama cinematografico italiano possa vantare.La sua natura eclettica e quel volto ora sbarazzino, ora insolente lo rendono talmente unico da accomunarlo ad una delle star Hollywoodiane per eccellenza che, come lui, possiede radici molisane: Robert De Niro.Non ci vorrà molto affinché il resto del mondo si accorga di Elio Germano.Nato nel quartiere romano di Monteverde Nuovo ma originario di Duronia (Campobasso), la stella è l’unicogenito di un architetto e di un’impiegata di banca.Sin da bambino fa emergere il suo amore per la recitazione, prendendo parte agli spettacolini estivi allestiti dai villaggi turistici, dove era solito soggiornare con la famiglia. In seguito, assieme agli amici, nel paese natale dei genitori (Duronia), il piccolo Elio si sbizzarrisce nelle assurde scenette imparate in vacanza.La gavettaNon ancora tredicenne debutta nelle pestifere vesti di Andrea, intonando “Ci Hai Rotto Papà!”, in sella alla sua Mountain Bike.Entra in alcune compagnie no profit come il Colosseo, il Furio Camillo e il Teatro dei Cocci.Durante il liceo scientifico, inoltre, frequenta un corso presso il Teatro Azione diretto da Isabella Del Bianco e Cristiano Censi.Il palcoscenico consente a Germano di sviluppare le notevoli abilità di immedesimazione; per la carica umana che è in grado di infondere nelle rappresentazioni, l’artista trascende ogni altro attore in ascesa, grazie alla radicale passione nonché a quella intensità emozionale che innesta nelle sue performance.

Leave a comment